Blog: http://malvino.ilcannocchiale.it

[...]

Domani pomeriggio sarò a Roma, alla presentazione del libro postumo di Piero Welby (Ocean Terminal, Castelvecchi 2009), invitato a dire due parole. All’imbarazzo del parlare in pubblico, che in me scatta appena ho davanti più di tre persone, si aggiungerà quello dell’esser lì in qualità di “poeta e amico dell’autore”, e ho già spiegato il perché. E tuttavia, salvo estremo ripensamento, credo che andrò, berrò l’amaro calice e, dopo aver balbettato che non sono affatto un poeta, balbetterò qualcosa su ciò che ci legava. Preferirei chiamarla complicità piuttosto che amicizia. Nella complicità ho sempre creduto.

Pubblicato il 21/2/2010 alle 17.56 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web