Blog: http://malvino.ilcannocchiale.it

Forza, Julia!

Sandro Magister ci dà notizia che il «Cortile dei gentili» (*) ha già una sede (Parigi) e un presidente (Julia Kristeva). Giacché su queste pagine ho cominciato a scriverne fin da quando questa fondazione era solo un’idea (**), mi sembra doveroso un commento. E qui mi si aprono due vie: una battuta (del tipo “chissà come staranno a rodersi il cazzo, Ferrara e Pera”) oppure un post (sulla Kristeva, la maoista che d’un tratto s’è sentita reincarnazione di Teresa d’Avila). E sono assai indeciso.
Faccio una cosa metà e metà: segnalo qui un intrigante profilo della Kristeva (Gabriella Bosco – La Stampa, 11.6.2008) e sopra ci scuoto il capo, senza aggiungere altro al momento. E però col presentimento che il Pontificio Consiglio per la Cultura abbia pestato una merda. (Forza, Julia, imbarazzali a morte, sai come fare!)

Pure questa, però, non male. E questa, poi, mi pare la miglior asola al bottone. 





(*) Si tratta della fondazione cui il Pontificio Consiglio per la Cultura ha dato vita ispirandosi a un’idea venuta a Benedetto XVI: “Io penso che la Chiesa dovrebbe anche oggi aprire una sorta di «cortile dei gentili» dove gli uomini possano in una qualche maniera agganciarsi a Dio, senza conoscerlo e prima che abbiano trovato l’accesso al suo mistero, al cui servizio sta la vita interna della Chiesa” (Discorso alla Curia, 21.12.2009).
(**) Ne ho già parlato qui, qui e qui.

Pubblicato il 26/2/2010 alle 19.10 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web