Blog: http://malvino.ilcannocchiale.it

"Quando lo si ascolta parlare, con quella sua voce bassa e appena rauca..."

La pagina risulta «non disponibile», pare sia «in aggiornamento», e vedremo come sarà aggiornata, soprattutto se sarà aggiornata. E tuttavia ne è disponibile la copia cache, almeno al momento, domani chissà. Parlo dell’intervista che Philip Roth avrebbe concesso a Tommaso Debenedetti (Libero, 22.11.2009), ma che lo scrittore nega di aver mai concesso: “È grottesco. Scandaloso. È tutto il contrario di quello che penso. […] Sono molto seccato per queste dichiarazioni che mi vengono attribuite: non ho mai parlato con questo Libero” (il venerdì di Repubblica, 26.2.2010).

Aspettando che Libero trovi modo di darci la sua versione dei fatti, io mi permetterei di suggerire a chi ne ha i mezzi di mettersi in contatto con John Grisham, per sapere se conferma quanto avrebbe affermato – a questo punto il condizionale è d’obbligo – in un’intervista concessa allo stesso Debenedetti (Il Giorno, 21.1.2010).
L’intervista a Grisham (1) sembra una copia di quella a Roth (2). C’è un burlone che da qualche tempo sta pigliando per il culo Debenedetti? O è Debenedetti che da qualche tempo sta pigliando per il culo i suoi lettori?


(1) «L’entusiasmo di un anno fa è lontanissimo, ora la gente, qui, ha rabbia verso Obama, gli rimprovera di aver fatto poco o nulla edi aver promesso troppo». John Grisham, il romanziere maestro del legal thriller e autore di best seller quali Il cliente, Il socio, Il rapporto Pelikan, già deputato al Congresso per i democratici, non nasconde il suo giudizio severissimo sul primo anno della presidenza Obama...

(2) «Obama? Una grandissima delusione Sono stato fra i primi a credere in lui, ad appoggiarlo, ma adesso devo confessare che mi è diventato perfino antipatico». Philip Roth, forse il più illustre dei narratori americani d’oggi, autore di capolavori quali Lamento di Portnoy, Pastorale americana, Zuckerman scatenato e, da poco uscito in Italia, Indignazione, esprime con forza, per la prima volta, il suo giudizio fortemente negativo sull’attuale Presidente Usa...


[grazie alla segnalazione di Luca Massaro]

Pubblicato il 26/2/2010 alle 21.25 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web